qSolar è una proposta, destinata all’utenza casalinga o alla Piccola e Media Impresa, comprendente tutti gli elementi necessari per l’installazione di pannelli fotovoltaici con accumulo dell’energia elettrica prodotta. E’ pensato per assicurare la copertura quasi completa della potenza assorbita, permettere carichi di punta superiori a quelli consentiti dal contatore, con la prospettiva di utilizzare l’energia elettrica per il riscaldamento con le moderne pompe di calore, per le piastre ad induzione usate in cucina, per i veicoli elettrici, e molto altro.

Proponiamo solo sistemi fotovoltaici con accumulo, in kit, composti dai seguenti elementi:

  •  pannelli fotovoltaici aggregati in stringhe poste in serie, i cui valori di uscita ottimizzano l’inverter
  •  inverter multifunzione con potenze da 1 a 12 kW
  •  batterie in numero, quantità e qualità ottimali per l’impianto

I pannelli caricano le batterie le quali servono l’utenza. Quando le batterie si scaricano  al di sotto di un minimo prefissato, l’inverter preleva energia dalla rete. La rete viene utilizzata solo come sistema di ausilio se, quando e quanto necessario.

I kit sono progetti pronti all’uso. Gli esperti di qSolar calcoleranno per voi la vostra situazione di “ottimo”, indicandovi il kit più adatto o personalizzandolo in funzione degli esborsi e dei consumi documentati e della produttività media del sole nella vostra zona.

La notte si usa l’energia accumulata nelle batterie fino al ritorno del sole il giorno dopo. Le batterie si scaricano di una quantità di energia prevista (in media) e che concorre, con il suo ciclo, al calcolo della durata attesa delle batterie.

condizionatori-d-aria-23778761La soluzione proposta è particolarmente adatta laddove i consumi siano sbilanciati nel periodo estivo, con la presenza di condizionatori usati nel periodo di maggiore insolazione. Per sostenere le potenze assorbite dai condizionatori, invece di aumentare il contatore (per esempio da 3Kwh a 4,5 Kwh), noi proponiamo un inverter di potenza maggiore (anche doppia) rispetto alla potenza fornibile dalla rete. Uno speciale accorgimento detto di “aggiustamento della corrente assorbita”, unito alla priorità data all’accumulo (caratteristiche uniche del nostro inverter) fanno sì che la potenza assorbita dalla ricarica da rete sia “modulabile”. La stessa ricarica avverrà in maggior tempo, ma con un flusso di energia inferiore per unità di tempo, consentendo così di utilizzare ad esempio un contatore da 3Kwh per caricare un banco da 12Kwh. Al limite, in certe zone del Sud Italia il contatore “sociale” da 1,5Kwh sarà sufficiente a superare i periodi di poca insolazione per un impianto ed un consumo da circa 4 Kwh (2Kwp di fotovoltaico sul tetto ed inverter da 4Kwh di potenza).